Frutta-e-verdure-di-stagione-marzoLa salute è la prima cosa 

Inizia la primavera: come sentirsi in forma.

Sharing is caring!

Sentirsi bene con il proprio corpo, non è sempre facilissimo. La smania di perfezione, porta spesso a sentirsi a disagio, a fissarsi sui propri difetti piuttosto che a valorizzare i propri pregi.

Cambiare atteggiamento però è possibile: mettendo in pratica dei facili ma furbi esercizi

  • Più tempo per fare quello che piace e meno tempo davanti allo specchio. Si tende spesso a ignorarlo ma per sentirsi bene con se stesse non serve minimizzare i difetti o sconfiggere gli inestetismi, quanto piuttosto impegnarsi a fare quello che più appassiona e che dà soddisfazione. Via libera allora a hobby, interessi e nuove avventure senza badare (troppo) ai capelli, alla taglia o alla cellulite.

 

  • Non attribuire a se stesse termini negativi. Questa è una cosa che la maggior parte delle donne è abituata a fare senza nemmeno rendersene conto: mettere in luce i propri difetti fisici durante una conversazione spostando l’attenzione di chi ascolta proprio sulle cose che non amano di se stesse. Questa però è una pessima abitudine, perché va a rafforzare quel senso di inadeguatezza che è bene sconfiggere.

 

  • Darsi delle regole.Perdere qualche chilo di troppo o sconfiggere l’odiata pancetta non sono obiettivi così irraggiungibili se ci si mette nell’ottica di affrontare con serietà un percorso di benessere. Iscriversi in palestra o seguire una dieta personalizzata con un professionista del settore, possono essere piccole cose capaci di far tornare a stare bene il proprio corpo.

 

  • Accettare se stesse. Imparare ad accettare e, perché no, anche ad amare i piccoli difetti è una tappa fondamentale verso la piena conquista dell’armonia corpo-mente. Meglio allora imparare a guardare ai propri difetti come qualcosa che rende uniche e speciali e non come qualcosa da combattere o da cui farsi rovinare la vita.

 

  • Tempo per sé. Infine, d’obbligo cercare sempre di dedicare del tempo a se stesse: prendersi cura del proprio corpo anche con piccoli gesti quotidiani aiuta infatti a sentirsi più belle e più in forma, aiutandosi con l’alimentazione.

Marzo è ancora un mese buono per mangiare agrumi, non di tutti i tipi però, in particolare esistono alcune qualità di mandarini tardivi che sono di stagione proprio in questo periodo; ci sono poi ottimi cedri e pompelmi. Si possono poi trovare limoni e ancora qualche arancia di buona qualità, ma molto dipende dalla regione in cui si vive.

Nel carrello della spesa di marzo non possono mancare tutti quei frutti che abbiamo già mangiato per tutta la stagione fredda, cioè mele, pere e kiwi; approfittiamone per beneficiare ancora delle loro proprietà nutritive.
Questo mese compaiono le prime fragole, ma nella maggior parte dei casi provengono dall’estero; non è ancora tempo di fragole locali e da agricoltura biologica; per portarle sulle nostre tavole è dunque consigliabile pazientare fino ad aprile, quando saranno veramente buone e di stagione. Marzo è però un periodo indicato per acquistare qualche piantina di fragola da coltivare nel proprio giardino o anche sul proprio balcone per avere una piccola produzione personale; questi frutti molto golosi hanno bisogno di poco spazio e può essere sufficiente qualche vaso da tenere su un balconcino.

Per quanto riguarda la verdura di stagione, marzo è ancora periodo di broccoli, cicoria catalogna, verze, cavoli, spinaci e bietole a coste. Altri vegetali che non possono mancare sulla nostra tavola in questo periodo sono finocchi, ravanelli, porri, carote, lattuga, patate novelle, asparagi e carciofi. Gli asparagi, coltivati o selvatici, sono poco calorici e vantano proprietà depurative.

Sono un alimento tipicamente primaverile, da utilizzare in tanti modi diversi. Unico difetto: sono ricchi di acido urico e dunque non particolarmente indicati per chi soffre di gotta e infiammazioni renali. I carciofi sono una fonte preziosa di potassio e contengono cinarina, una sostanza che favorisce la secrezione renale e la diuresi. Grazie alle loro proprietà, sono un alimento prezioso per la salute del fegato. Sono considerati un vegetale particolarmente indicato nella dieta del paziente diabetico e di chi soffre di colesterolo alto.

Dottoressa Daniela Proietti

Nutrizionista

 

Sharing is caring!

Dott.ssa Daniela Proietti

Daniela nasce a Roma 32 anni fa.

Dopo la laurea in Biologia Cellulare e Molecolare presso l’Università di Roma Tor Vergata e con un master in “Nutrizione Personalizzata: Basi Molecolari e Genetiche” presso la medesima Università, rendendola una professionista ad ampio spettro.
Cultrice della sana alimentazione e amante dello sport e in particolare del nuoto. Amante della cucina ama cucinare pietanze leggere e sane ma anche piatti gustosi per gli amici il sabato sera. Una volta alla settimana si può sgarrare.
Dott.ssa Daniela Proietti

Related posts

Leave a Comment