Tra le righe 

Cosa leggere sotto l’ombrellone? Ecco dieci libri per voi

Quando si pensa all’estate subito ci vengono in mente termini come “viaggio” o “leggerezza” e spesso cerchiamo nella lettura la maniera per evadere dall’ordinario, affidando le nostre aspettative al lieto fine di un romanzo avvincente.

Esiste una lista di letture adatte alla bella stagione?

La risposta è ovviamente soggettiva, anche se in linea di massima si può affermare che la lettura adatta ad un periodo fresco e gioioso come l’estate debba avere delle peculiarità.

Sulla falsariga della spensieratezza e della ricerca di un viaggio (anche interiore, perché no) vi elenco quelli che, per me, possono essere dieci libri adatti al periodo di vacanza:

Il Gabbiano Jonathan Livingstone, di Richard Bach, Bur-Rizzoli: La storia di un gabbiano che intende migliorare le sue prestazioni di volo e lo fa attraverso un viaggio dentro e fuori da se stesso; un libro di poche pagine, si legge anche in un giorno, ma che stimola alla ricerca della libertà;

Noa Noa, racconti di Paul Gauguin, Passigli Editori: Il famoso pittore francese deve al suo soggiorno a Thaiti più di quanto crede e lo scopre al ritorno in Francia, dopo una lunga permanenza nell’isola dei colori e dei profumi; un piccolo volume per gli amanti dell’arte e dei viaggi fatti con la mente e col cuore;

Margherita Dolcevita, di Stefano Benni, Feltrinelli: Margherita è la classica ragazzina di periferia, con una fantasia grandissima e spirito d’avventura, un giorno la sua routine quotidiana viene sconvolta dall’arrivo dei nuovi vicini, come reagirà Margherita?; l’immensa creatività di Benni viene fuori al meglio in uno dei suoi romanzi migliori, tenendoti attaccato alle pagine fino all’ultima parola;

Per Dieci Minuti, di Chiara Gamberale, Feltrinelli: Una vera e propria autobiografia della scrittrice romana, alle prese con un “gioco” che le viene imposto dalla sua psicologa ; impiegare 10 minuti al giorno nel fare una cosa nuova. Riuscirà Chiara ad uscire dal tunnel di una quotidianità che le sta stretta? ; Un libro che sembra leggero, ma che aiuta a riflettere su se stessi e sul mondo;

Tu, Mio, di Erri De Luca, Feltrinelli: Il romanticismo dello scrittore napoletano, il mare e una coppia di giovani alle prese coi primi amori estivi: un tris perfetto e vincente, che vi trascinerà in un turbinio di emozioni e suggestioni, tra reale e immaginario, perfettamente coerente con la poetica di De Luca;

Parigi è sempre una buona idea, di Nicolas Barreau, Feltrinelli: Un romanzo fresco e leggero, i protagonisti sono due giovani sconosciuti che improvvisamente scoprono di avere qualcosa in comune e affrontano un’avventura nella romantica Parigi, seguendo una serie di emozionanti indizi; Leggero e frivolo a tratti, è il libro ideale sotto l’ombrellone;

Non è la fine del mondo, di Alessia Gazzola, Feltrinelli: La storia di Emma, goffa, appassionata di cinema e con un nome che sembra venir fuori da un romanzo di Jane Austen. Il racconto percorre le peripezie della sua carriera in una società di produzione cinematografica, passando per il suo sogno proibito: Acquistare una villa piena di glicine, proprio a due passi da casa sua. Scorrevole e facile da leggere, si termina anche in meno di una giornata;

Il giro del mondo in ottanta giorni, di Jules Verne: Un grande classico per ragazzi, che può essereletto a tutte le età, adatto soprattutto a chi ama viaggiare con la mente, con la curiosità di conoscere luoghi lontani. Un romanzo in cui viene fuori perfettamente tutto lo spirito d’avventura di Verne, consigliato ogni qual volta si decide di fare un viaggio lungo;

Luisito, di Susanna Tamaro, Bompiani: La Tamaro è una garanzia per chi ama sognare ad occhi aperti e in questo romanzo si riesce ad apprezzare l’importanza dell’amicizia tra essere umano e animale. Luisito, infatti, è un piccolo pappagallo che riporterà in vita l’allegria di Anselma, l’anziana protagonista del romanzo. Un libro che fa riflettere sull’importanza dell’amicizia come valore inestimabile;

Viva la vida!, di Pino Cacucci, Feltrinelli: Pino Cacucci raccoglie le testimonianze di Frida Kahlo, la famosa pittrice messicana, che racconta del suo incidente e della sua storia d’amore struggente col pittore Diego Rivera. Perfetto per chi vuole approfondire la vita della pittrice, attraverso un viaggio oltreoceano, nel Messico della prima metà del ‘900.

 

Buona lettura e buona estate a tutti.

Federica S.

Related posts

Leave a Comment