Tra le righe 

Raymond Chandler rivive nelle citazioni di Parola di Marlowe di Carlo Vita

Sharing is caring!

Parola di Marlowe o Parola di Chandler?

Nella similitudine con il libro già uscito nel 1976, Parola di Chandler appunto, Carlo Vita pubblica con Il Canneto Editore Parola di Marlowe, un libro che è ricerca, citazione, rivisitazione dei famosi scritti di Raymond Chandler. Quegli scritti con cui il grande giallista statunitense ha dato vita al personaggio di Philip Marlowe che Carlo Vita nella sua opera ha cercato di far rivivere. Anni di lavoro di ricerca e catalogazione sono rinchiusi in questo libro, in cui sono riunite, rilette e riscritte le parole dell’investigato protagonista nei sette romanzi e nei racconti brevi. L’autore e la sua creatura letteraria reciprocamente rivivono nelle “parole” citate, che sono di Marlowe ma prodotte sempre da quella mente geniale di Raymond Chandler, che riprende nuova vita grazie al lavoro di Carlo Vita.

Di quando in quando, in questo Paese troppo morboso da punto di vista sessuale, un uomo e una donna possono conoscersi e discorrere senza che ci si mettano di mezzo le camere da letto. Poteva essere una di quelle volte, oppure lei pensava che io intendessi fare degli approcci. In tal caso, andasse pure al diavolo.

p. 23

Citazione dopo citazione

Il lavoro di Carlo Vita prosegue citazione dopo citazione mostrando tutto l’amore sconfinato per l’opera di Chandler nell’arguzia, delle scelte, la competenza e la meticolosità della ricerca e come già detto l’enorme passione. Una passione che lo accomuna ai tanti seguaci delle opera di Chandler che dura da almeno quarant’anni. Carlo Vita ha raccolto in un migliaio circa di citazioni il succo del meglio delle citazioni dai sette romanzi di Raymond Chandler che hanno per protagonista il duro e malinconico Philip Marlowe. Quando si ama un personaggio si è sempre insoddisfatti di tutte le riproduzioni, insoddisfazione che si tramuta in indispettimento e vera e propria rabbia, quando tutto ciò che viene riproposto manca di quello che era il carattere del personaggio di Chandler con tutta la verve, l’ironia, lo humour, il cinismo, oltre che l’intelligenza e la cultura di Phil.

Se non fossi duro, non sarei vivo. Se non riuscissi a esser dolce, non meriterei di essere vivo.

p.64

Giustizia per Marlowe

Nelle intenzioni di Vita si vuole quasi fare giustizia dei tanti film che, secondo l’autore, non danno merito a uno dei più famosi investigatori privati della letteratura, e in cui, trama, azione, intrighi e mistero finiscono inevitabilmente per avere la meglio.

Nel nostro ramo non si fanno soldi a palate, se si è onesti. Se ci si circonda di un certo lusso vuol dire che si fanno soldi… o ci si aspetta di farli. – Oh… e voi siete onesto?- si informò lei […]. Penosamente onesto, replicai. 

p.127

In Parola di Marlowe non c’è nessun obbligo di seguire un filo diretto con la trama o con le indagini, i morti o i colpevoli, ma ci sono soltanto le innumerevoli citazioni. Quelle che hanno reso grande un personaggio tanto amato e che fanno emergere per noi lettori un autore che vale la pena di riassaporare per divertirci e di nuovo stupirci e soprattutto per riconoscere quanto grande è stata la scrittura di Raymond Chandler.

In fondo abbiamo anche noi modestamente cercato, se non di resuscitare, di celebrare un eroe di carta del Novecento. Ma con le autentiche battute epocali e i pensieri intriganti e sarcastici del duro ma sentimentale, disincantato ma onesto, malinconico, carissimo Phil.

Sharing is caring!

Seguimi

Daniele Maisto

Blogger, giornalista laureato in scienze politiche e relazioni internazionali e studi diplomatici. Appassionato di sport, musica, cinema, auto e tecnologia. Affamato di storie, crede nella possibilità che una descrizione meno faziosa dei fatti possa rendere il mondo più democratico. Twitter @DanieleMaisto83 Blog Anarcolessia.blogspot.it
Seguimi

Related posts

Leave a Comment