Silvio CoppolaIn evidenza Interviste Tra le righe 

Intervista a Silvio Coppola autore del fantasy per ragazzi “Daniel Dante”

Sharing is caring!

Daniel Dante e la Compagnia del Lumen Magico è il primo romanzo di Silvio Coppola disponibile in libreria e sugli store digitali uscito per la Ruota Edizioni di Roma. Abbiamo intervistato l’Autore per saperne di più

Daniel Dante
Daniel Dante

Ciao Silvio Coppola e grazie di avere accettato il nostro invito. Il 30 ottobre è uscito il tuo primo romanzo come è nata l’idea di comporre delle musiche originali che facciano da ideale colonna sonora di quanto si legge?

Sono autore di canzoni, ma il mio vero sogno è sempre stato quello di scrivere colonne sonore. Avrei voluto studiare pianoforte e composizione al conservatorio, ma non è stato possibile. Ho immaginato, allora, che il mio libro diventasse un film e ho scritto le musiche. Mi sono divertito perché l’ho fatto solo per passione. Se poi qualche produttore volesse, con il soggetto c’è pure la colonna sonora bell’e pronta.

Un salernitano che ha scritto un libro ambientato a Venezia come ti è venuta l’idea?

Amo Venezia, ha un fascino unico e insuperabile. Ho già scritto poesie e racconti ispirati alle sue calli e alle sue vie d’acqua. Parlare di Venezia per me è un piacere. Che poi io sia salernitano o marziano, non vedo perché dovrebbe condizionare le mie scelte.

Il tuo romanzo racconta la storia di un preadolescente alle prese con la scoperta di se stesso, qual è il messaggio che ti piacerebbe rimanesse ai tuoi lettori?

Le buone maniere di Daniel, la sua voglia di conoscenza, la passione per la lettura, la sensibilità e la sua famiglia, fatta di gente che si vuole bene. Daniel è un piccolo eroe positivo e il romanzo non contiene violenza a buon mercato né un linguaggio volgare. Mi rendo conto che il mio è un messaggio poco attraente e poco attuale, ma se per sembrare uno scrittore cool devo uniformarmi alla volgarità e alla contro cultura dilagante, allora mi dedico ad altro.

Le saghe letterarie sono ricche di protagonisti che poi si svelano essere come dei veri e propri prescelti, basti pensare ad Harry Potter. Rivedremo ancora Daniel Dante tra le pagine di un libro o stai lavorando ad altro?

L’idea è di fare una saga di cinque libri dedicati a Daniel, ognuno in una diversa città italiana. Spero di riuscirci, perché non è semplice. Intanto, sto scrivendo il secondo e posso dire che l’azione si svolgerà a Firenze.

Ti piacerebbe che il tuo romanzo diventasse un film?

Mi piacerebbe molto. Credo che sia il sogno di ogni scrittore. Il problema è che per produrre film o serie TV fantasy servono grandi investimenti, altrimenti viene fuori un prodotto deprimente. In Italia fondi non ce ne sono, mentre economicamente è meno impegnativo produrre un film drammatico o una commedia. Il fantasy è una prerogativa di americani e inglesi, per cui bisognerebbe prima tradurre il libro in lingua inglese e immetterlo su quei mercati, poi chissà… e come diceva Peppino a Totò: Ho detto tutto.

Come già detto oltre che essere uno scrittore sei anche un musicista, giornalista e conduttore radiofonico: c’è una di queste anime che senti più tua?

La musica è l’espressione artistica più coinvolgente per l’animo umano. Quello che un profumo può ricreare per qualche secondo, una musica può farlo per diversi minuti. La scrittura è fantasia ma anche molta tecnica. Nella composizione, da non confondere con l’arrangiamento, la tecnica è solo una parte, quello che conta è l’ispirazione. Direi che l’anima musicale sia quella che mi dà maggiore piacere.

Ormai il 2020 è andato col suo carico di ansie e progetti che un po’ ovunque sono andati in fumo, quali sono le tue aspettative dal 2021?

È facile rispondere con delle banalità e a me non piacciono. Vorrei che l’uomo comune cominciasse a interrogarsi sul senso della vita. Tutto questo correre serve davvero a qualcosa? È normale che un ricercatore viva una vita da precario, mentre un influencer di banalità viva una vita da nababbo?  Tutta l’aggressività che corrode le nostre giornate, a cominciare dai social, ci porta da qualche parte? Ecco, vorrei che l’uomo qualunque cominciasse a porsi queste domande. Hai visto mai?

I tuoi figli hanno letto il libro? Cosa ti hanno detto?

Hanno letto il libro quando era ancora in fase di pre pre editing. Ne sono stati entusiasti e mi hanno  spronato a lavorarci con maggiore impegno. Il giudizio critico è importante per migliorare e correggersi.

a cura di Anna Nani

Contatti

Website della casa editrice: www.laruotaedizioni.it

Website dell’Autore: http://silviocoppola.com

Musiche:

Apple Music: https://music.apple.com/it/album/daniel-dante-and-the-fellowship-of-the-magic-lumen/1539139486

Spotify: https://link.tospotify.com/4JO7hIfRibb 

Sharing is caring!

Related posts

Leave a Comment