Interviste On Stage Rubriche 

Un arcobaleno di colori. Intervista a Cristian Turato

Sharing is caring!

Un cantautore, un musicista e un paroliere… Cristian Turato esce con il suo nuovo singolo “La Festa”. Dopo esperienze importanti, come la collaborazione con i Nomadi, scrive e produce con Alberto Roveroni e Francesco Pisana (che vanta collaborazioni con artisti come Lucio Dalla, Fiorella Mannoia, Dolcenera, Elio e le Storie Tese) “la Festa”. Un viaggio alla ricerca di sé stesso e della propria anima, attraversando le mille strade della musica. Il videoclip del brano vede la partecipazione di Carlo Kaneba  e di centinaia di italiani che, dalle loro case, hanno realizzato un duetto virtuale con l’artista.  Noi di FixOn Magazine abbiamo incontrato Cristian per farci raccontare questo nuovo progetto. 

 

Il 10 aprile è uscito il tuo nuovo album, “la Festa”.  Un titolo in piena antitesi alla pandemia che il mondo si trova ad affrontare. Un caso o una scelta?

Forse tutte e due, è anche possibile che coincidano. Il caso assomiglia a quel fulmine durante un temporale, te lo aspetti ma non sai “da dove viene e dove va”. Credo però che anche il caso venga in qualche misura guidato dalle scelte e il disco “La festa”, è proprio l’eccezione che conferma l’unione cosmica delle due. In sintesi le mie scelte, hanno contribuito alla nascita di parole e musica, influenzandone e veicolandone i contenuti: è semplicemente la vita.

Nei tuoi testi c’è la voglia di mettersi a nudo per ritrovare sé stessi. Pensi che gli uomini abbiano dimenticato di “guardarsi allo specchio”

L’uomo ha messo a tacere sè stesso da tempo. All’esterno le sue prigioni sono ricettacoli adornati a festa mentre al suo interno, il buio ha conquistato ogni piccolo spazio di luce. I nostri ragionamenti si rifanno a una visione in cui ogni cosa sembra slegata ma nella realtà, la vita è un balletto delicato in cui ognuno di noi “tiene il tempo” e in cui “non esiste distanza”.  Il brano “Luce” parla proprio di questo.

In un brano, citi “vado a cercare acqua su Marte” …cosa intendi

È la ricerca continua di nuove oasi in cui riposare. Sono le fantasie e i sogni di un’artista il cui unico vero scopo è quello di essere felice, insieme alla mia Famiglia e ai pochi amici veri. Se questo mondo non riesce ad ascoltare questo semplice desiderio, bè, parto e vado a cercare acqua su Marte, non si sa mai che non si trovi anche un po’ d’amore. Ecco la vera forza della musica.

Il tuo amore per la musica nasce durante la tua infanzia. Pianoforte, basso e computer music. Qual’ è la tua identità musicale

In realtà non esiste ma se dovessi giocare saltellando per categorie sceglierei di sicuro l’elettronica alla Depeche Mode, la magia di Peter Gabriel e il rock dei Muse. 

Tanta Musica, tante esperienze importanti, tra queste anche la partecipazione al gruppo dei Nomadi. Chi è oggi Cristiano Turato

Sono un arcobaleno di colori con l’anima di un bambino nel corpo di un uomo. Sono un essere umano che ama, ragiona e pensa. Un navigatore pazzo in viaggio verso se stesso e che si spinge tutti i giorni oltre i limiti delle proprie convinzioni. Un musicista che cavalca il dorso di ogni nota e un sognatore appassionato di vita.

Sharing is caring!

Related posts

Leave a Comment