News Recensioni Tra le righe 

100 sfumature di schiuma. Il viaggio introspettivo di Maria Musella

Sharing is caring!

 

È uscito oggi il libro dell’artista napoletana Maria Musella, “100 sfumature di schiuma”. Un viaggio introspettivo nella vita di una giovane ragazza di provincia che si nutre di “pane e sogni”. Entusiasta della vita, come solo una ventenne può essere, guarda il suo mondo fatto di emozioni e di speranze. Gli occhi ripropongono immagini nitide di una Napoli “dai mille colori”, quella cantata da Pino Daniele o immersa nel sapore di una pizza da “da Michele”. 

Maria Musella - Copyright by Silvia Amato Petragnani
Maria Musella – Copyright by Silvia Amato Petragnani

La scrittura è fluida, semplice, ma ricca di metafore e citazioni letterarie. In un excursus biografico, Maria racconta la sua vita, dai suoi primi pranzi post svezzamento, ai suoi primi “Salsiccia e friarelli”, passando per i suoi studi, i suoi amori e le sue passioni.

Lei è grintosa, audace e ribelle. Curiosa della vita, delle persone che incontra, dei luoghi e delle tradizioni. Nelle sue vene scorre l’arte, quella partenopea, quella della musica, del teatro e della scrittura. La sua energia la cogli in ogni riga del suo libro, che come un fiume in piena ti trasporta in una realtà fatta di piccoli racconti, di semplice quotidianità, di emozioni e di delusioni. Porta alto il baluardo della giustizia, che da sempre le indica la strada per le sue scelte di vita.

Il teatro è il mezzo per esprimere sé stessa, la famiglia il suo porto sicuro. Una penna, quella della Musella,  impregnata di  sapere e di ideologie, che  dona la testo spessore ed intraprendenza.    

“100 sfumature di schiuma” è l’emblema di tutto ciò che rappresenta la vita, quella che è, sarà o potrebbe essere. È’ la voglia restare sognatori con la consapevolezza di dover  “…essere gentili e sorridenti ma combattere come carri armati (cit.)”

                                                                                            

 

Sharing is caring!

Related posts

Leave a Comment